Ti trovi in: Home page Tesi di Laurea Progetto di rigenerazione dell'area commerciale tra via Emilia e Piazza Ghiaia

Progetto di rigenerazione dell'area commerciale tra via Emilia e Piazza Ghiaia

Università degli Studi di Parma
DICATeA - Laurea Magistrale in Architettura
A.A. 2013-2014

Matteo Gremmo, Chiara Gatti
Relatore: Prof. Arch. Carlo Quintelli

La tesi in esame si basa su tutti quei pensieri, idee e ragionamenti approfonditi durante la settimana di workshop riguardo agli ambiti proposti dal team di MasterTown.
Andando nello specifico il lavoro svolto ha avuto come soggetto di analisi l’ambito del Centro Storico di Parma denominato "Il Centro Ritrovato”.
L’area in esame, situata nel centro storico di Parma, è compresa tra il Torrente Parma e via Cavour e accoglie al suo interno numerosissime risorse sia per quanto riguarda beni di carattere storico-artistico come monumenti e chiese di forte valenza storica, sia per tutti gli esercizi commerciali insediati nei borghi della città antica, soprattutto quelli di piccole dimensioni, che fanno di Parma una meta molto ambita nel contesto delle città della cultura e delle città a valenza alimentare.

Tuttavia sono state evidenziate alcune criticità che, assieme agli aspetti di forza, caratterizzano l’area di interesse, sia da un punto di vista architettonico sia da un punto di vista economico-culturale; le problematicità sono:
▶ una mancanza identitaria,
▶ l’utilizzo discontinuo che si fa di alcuni spazi pubblici,
▶ la mancanza di pedonalizzazione lungo Via Mazzini,
▶ la perdita del ruolo economico di spessore,
▶ la ridotta attrattività,
▶ la percezione di piccoli sistemi isolati.

Proprio da quest’ultimo punto è partito il ragionamento di progetto secondo cui era evidente la necessità di costituire elementi architettonici in grado di fare percepire il sistema "Ghiaia-Galleria_Polidoro-Via_Mazzini” come facente parte di un unico circuito caratterizzato dalla presenza di elementi eterogenei ma che dialoghino tra loro.
La mancanza di questo fattore ha portato alla perdita del ruolo di traino economico del centro storico diminuendo l’influenza che esercitava nel passato.
Un altro tema che negli ultimi anni sta prendendo piede nelle città europee è la questione della pedonalizzazione dei centri storici. Il tema si ricollega al fatto che le città stanno subendo una decentralizzazione delle attività commerciali ma anche degli insediamenti residenziali verso le periferie dove stanno sorgendo i grandi centri commerciali che per tipologia e schema di funzionamento assomigliano ai centri storici;
gli assomigliano perché il modello riprodotto è quello della via centrale ai cui lati sorgono i vari negozi ma con la differenza che il modello di acquisto è "drive in”, ossia che il cliente raggiunge il centro commerciale con mezzi propri trovando facilmente parcheggio, acquista e riparte. Con la pedonalizzazione dunque, si vuole instaurare il concetto di "centro commerciale naturale”, in cui il pedone è al centro del progetto e percepisce il centro storico come spazio a sua misura, da percorrere e da visitare. Il caso di Via Mazzini ne è un esempio lampante in quanto il traffico è causa di divisione netta tra i portici posti a nord e quelli a sud e il pedone è portato a percorrerne solamente un lato.

L’ambito del centro storico è stato suddiviso a sua volta in sotto-ambiti per facilitarne lo studio e la redazione degli elaborati ma sempre tenendo presente la necessità di farli percepire come un insieme e non come sistemi separati e non-interagenti.
Sono stati denominati:
Ambito 1: Piazza Ghiaia
Ambito 2: Via Mazzini e Piazza Garibaldi
Ambito 3: Galleria Polidoro

Ambito 1 - Piazza Ghiaia

Le idee progettuali alla base di questo intervento sono:
▶ la creazione di un polo identitario alimentare attrattivo per i flussi turistici,
▶ la riproposizione del modello di centro storico (piazza, cardo e decumano),
▶ il rapporto con l’esistente,
▶ la trasparenza.
Progetto di rigenerazione dell'area commerciale tra via Emilia e Piazza Ghiaia

Ambito 2 - Via Mazzini e Piazza Garibaldi

Le idee che caratterizzano il progetto sono:
▶ rialzare il livello della strada a livello dei portici e un successivo intervento di ripavimentazione per differenziare lo spazio pedonale da   quello transitabile al trasporto pubblico (sia in Via Mazzini che in piazza Garibaldi),
▶ l’installazione di coperture che congiungano gli ingressi alla Galleria e ai borghi,
▶ l’edificazione di nuove vetrine,
▶ la creazione di pensiline in corrispondenza delle fermate dei bus fuori dai portici.
Progetto di rigenerazione dell'area commerciale tra via Emilia e Piazza Ghiaia

Ambito 3 - Galleria Polidoro

Il progetto è dunque consistito di quattro mosse:
▶ connessione al circuito del sistema Ghiaia-Mazzini-Polidoro tramite rampe in Borgo Romagnosi,
▶ abbattimento delle barriere architettoniche mediante l’uso di un ascensore,
▶ allargamento di un ingresso alla Galleria da Via Mazzini con creazione di una piazzetta interna e coperta,
▶ ripavimentazione dell’intera Galleria.
Progetto di rigenerazione dell'area commerciale tra via Emilia e Piazza Ghiaia