Ti trovi in: Home page Mastercampus Strategy Scienze e Tecnologie

MASTERCAMPUS Scienze e Tecnologie è il capitolo ad oggi più sviluppato della MASTERCAMPUS STRATEGY per una serie di fattori. Innanzitutto la tipologia a campus dell’insediamento preesistente a sud della città, in cui si collocano quasi tutti i dipartimenti a carattere tecnico scientifico da Ingegneria e Architettura a Chimica, da Bioscienze a Fisica, Scienze della Terra, Farmacia e non ultimo, per la vocazione di Parma, il Dipartimento di Scienze degli Alimenti. In quel contesto si trovano inoltre già collocate le strutture del Trasferimento Tecnologico, del Tecnopolo, di molti spin off e centri di ricerca oltre ad IMEM-CNR. Un plesso di oltre 77 ettari ad alta accessibilità in aderenza alla tangenziale, dotato di una riserva di spazi di insediamento consistente e di numerose opportunità in termini di potenziamento dell’attività didattica e di ricerca ma anche di rapporto con le imprese ad alta innovazione tecnologica. Partendo dal presupposto di sviluppare un progetto improntato ai principi di densificazione piuttosto che di consumo di suolo rurale, di attenzione prioritaria ai fattori ambientali, all’efficienza energetica, alle preesistenze naturalistiche, alla vocazione agroalimentare, non va trascurato l’obiettivo di una forma urbana compiuta, capace di rappresentare e supportare i processi di socializzazione degli abitanti del campus attraverso spazi aperti ed edifici corrispondenti alle esigenze delle attività e degli stili di vita della comunità.

Il progetto si avvale di una visione complessiva, quale vero e proprio quartiere urbano, parte della città, da cui derivare la focalizzazione delle diverse componenti strutturanti l’insediamento tra cui: la Piazza Grande dei servizi collettivi del Campus, il settore sud del Polo dell’Innovazione e dei Food-Labs dedicato al rapporto università-imprese, il sistema delle Residenze per studenti e docenti, i completamenti e la riqualificazione delle strutture dei Dipartimenti e dei centri di ricerca, gli interventi riguardanti il plesso sportivo, il verde diffuso, il sistema dei percorsi.

A questa visione progettuale contribuiscono, proprio nell’ottica di una comunità universitaria autoriflessiva, gli stessi docenti, ricercatori e studenti del Campus, attraverso un quadro di progetti scientifici applicabili alla trasformazione del Campus, tra loro complementari nell’ottica di una progettualità integrata tra diversi saperi e tecnologie, e tra sperimentazione e applicazione con soluzioni disponibili.

Un quadro al momento composto da 35 progetti ma in continua implementazione nella processualità del work in progress.

In questa articolata quanto sinergica composizione urbana si sottolinea la tematica pervasiva dell’energia sotto forma di produzione, rete distributiva, efficientamento da cui deriva una specifica sezione progettuale denominata MASTERCAMPUS ENERGY.