Ti trovi in: Home page MasterTown L'Oltretorrente del Giardino

L’Oltretorrente rappresenta la zona della città storica ad ovest del torrente Parma. Antico quartiere popolare detto anche Parma Vecchia pur di sviluppo successivo rispetto all’origine romana del settore est del centro città.

La caratteristica storica principale dell’Oltretorrente è la forte vocazione alle attività economiche proto-industriali, artigianali, all’inurbamento dalle campagne, ad una cultura popolare contraddistinta da espressioni di socialità ed accoglienza; caratteristiche che lo connotano sin dalla fase quattrocentesca quale luogo di collocazione e successivo sviluppo dei servizi sanitari, come l’Ospedale della Misericordia, e di assistenza della città. Già dalla fine dell’Ottocento si raccolsero qui gruppi di diversa provenienza sia geografica sia sociale. Ancora oggi, l’Oltretorrente si caratterizza come luogo di coesione sociale, una delle zone più colorite e generose della città. Quest’area si connota anche per la sua cultura multietnica che si integra in uno spazio ricco di storia, cultura, vissuto umano: il cuore pulsante della città.

Sono proprio questi fattori a costituire il punto di forza sul quale fare leva per una riqualificazione e sviluppo dell’area. La zona dell’Oltretorrente si differenzia per la presenza di fulcri di grande rilevanza sociale per la storia della città: il Parco Ducale, l’Ospedale Vecchio e il Campus Universitario Umanistico (Campus dell’Oltretorrente).

Il Parco Ducale, noto ai parmigiani come il “Giardino”, è il monumento verde della città, contenitore di storia ed eventi, nonché di un importante patrimonio botanico. Nato nel XVI secolo come giardino della corte farnesiana, nel corso delle vicissitudini storiche è stato ad esclusivo servizio dei duchi di Borbone e di Maria Luigia d’Asburgo fino all'unità nazionale, data in cui il parco fu completamente aperto alla cittadinanza. Al suo interno si possono ritrovare importanti opere, tra le quali il Palazzo Ducale, il Palazzetto Eucherio Sanvitale, il Tempietto d’Arcadia del Petitot e il Teatro al Parco. La situazione attuale vede il “Giardino” come luogo privilegiato di svago e attività culturali in un nucleo verde urbano unico per la sua grandezza, ma non adeguatamente valorizzato in tutte le sue accezioni di polmone verde e monumento storico.

L’Ospedale Vecchio, oggi considerato un importante polo culturale della città, fu l’ospedale cittadino dal 1471 fino al 1926. Si tratta di un raro esempio di architettura ospedaliera e rappresenta uno dei più importanti edifici civili di Parma; un complesso monumentale di proprietà municipale, edificio simbolo della storia ospedaliera della città.

 Lo status culturale dell’Oltretorrente è garantito anche dalla presenza del Campus universitario umanistico, che raccoglie alcuni dei Dipartimenti dell’Ateneo vocati allo studio delle scienze umane ed economiche. Gli edifici del Campus Universitario sono collocati tra Via d’Azeglio e Via Kennedy e sono contigui al Parco Ducale.

La necessità di migliorare qualità, servizi e competitività ha fatto sì che venisse individuata la risorsa Ospedale Vecchio come luogo ideale in cui strutturare laboratori ed eventi culturali. Questa prospettiva denoterebbe l’Ateneo di Parma come soggetto attivo nel contesto territoriale, promuovendo, inoltre, l’interfaccia tra le imprese e il mondo accademico. I fattori chiave per lo sviluppo e la riqualificazione di quest’area cittadina sono la diversità, legata alla presenza del Campus universitario e alle diverse componenti residenziali etniche e sociali, e la vocazione tradizionale del quartiere all’artigianato quale potenziale fattore di produzione commerciale e culturale.